logo
Projects created by soloists and in collaboration with other artists.
BIO

Descrizione Album:
Il progetto Alfanota nasce nel 2019 dalla collaborazione artistica tra Fabrizio, musicista polistrumentista, e Andrea, cantante non professionista.

Fabrizio Ferroli nasce a Udine nel 1962. Comincia a suonare il pianoforte già all’età di 5 anni imitando la sorella Sirlene, strumento che continuerà a coltivare da autodidatta. Presso la scuola di musica Gambini di Udine si dedica allo studio della chitarra classica, che diventa il suo strumento prediletto. Dopo le prime collaborazioni musicali, la sua principale esperienza giovanile è alla fine degli anni 80, come membro del Trio Music Feel insieme a Mauro Marcuzzi e Mariella Capozziello, gruppo molto conosciuto per le serate live di pianobar, che ottiene diverse recensioni sui giornali. Sempre in quegli anni comincia la sua attività di compositore. A partire dagli anni 90 e nel primo decennio degli anni 2000, compone musica classica per la scuola di danza Abidance e partecipa a diversi concorsi musicali insieme all’amico Stefano Orso ottenendo buoni risultati e ricevendo riconoscimenti sui testi, sulla musica e in particolare con il brano “Isola Blu” nel 92. Ottiene anche dei piazzamenti di rilievo con brani inediti in lingua Friulana.
In questi ultimi anni, la sua esperienza più importante è con il gruppo FzF, con il quale nel 2017 pubblica il suo primo album “Words that matter”. Seguono diversi album, distribuiti in streaming in tutto il mondo e su diverse piattaforme, in cui rivisita, riarrangia e attualizza gli inediti del passato. Oggi è un musicista polistrumentista, Sound designer e ama sperimentare nuovi sound e filoni musicali con l’aiuto dell’elettronica.

Andrea Lugnani nasce a Trieste nel 1971. Inizia a cantare dopo i vent'anni. Frequenta un corso di canto microfonico presso la scuola di musica Arena di Trieste per tre anni e recentemente si è avvalso degli insegnamenti della cantante e maestra Daniela Plos. Ha diverse collaborazioni con rock cover bands locali: inizialmente negli anni 90 debutta con gli "Omissione di soccorso". Dopo una pausa, alla fine del primo decennio degli anni 2000 riprende le attività nel territorio di Gemona del Friuli (UD) con le "Deviazioni Sonore" e da tre anni è il frontman dei "Sonication".

Note Album:
L'album Works raggruppa alcuni pezzi che hanno accompagnato la vita degli artisti come una colonna sonora. Sono stati scelti perchè particolarmente significativi.

La mia canzone per te
è dedicata alle anime che hanno con noi un legame intenso, ma che contro la nostra volontà dobbiamo lasciar andare via, consapevoli che non le vedremo mai più...

No frontiere
arriva un punto nella vita in cui dobbiamo andare oltre l'immagine che abbiamo di noi stessi, per viaggiare verso il nostro centro, verso l'anima, il nostro vero io.

Aspettando lei
quante volte abbiamo pensato di trovare la persona giusta, siamo convinti di averla trovata ma...stiamo ancora aspettando che arrivi...

Sguardo verso il cielo
la vita sempre uguale, stereotipata, costruita ma cosi lontana da noi. La vera strada è verso la luce che risplende dentro di noi...

Impressioni di settembre
è un altro viaggio verso il nostro centro, dove ritroviamo l'amore verso una persona, il faro che ci guida attraverso la nebbia. Questa canzone è un omaggio al rock progressive italiano degli anni 70, che ci ha fatto innamorare della musica

Vivere il mio tempo
una canzone molto dolce, che vuole accogliere dentro al cuore le persone che amiamo, e che a volte diventa una ninna nanna che ci accompagnerà per tutta la vita

Diamante
le anime che incontriamo in questa nostra esistenza sono destinate a fare un pezzo del percorso assieme a noi. Non importa quando arrivano, è il momento giusto per camminare assieme.

copertina the life of my life

link agli STORE: 

Apple Music   Google Play   Amazon   Spotify   YouTube

Descrizione Album:
Guitar and piano: instrumental pieces of classical, jazz, opera

TAKE FIVE
Una versione per chitarra elettrica e pianoforte che nel fraseggio libero possono duettare completandosi a vicenda. Composta da Paul Desmond.

AVE MARIA
Il preludio n. 1 di J.S.Bach dal clavicembalo ben temperato e la melodia creata da Gounot. Un brano unico che ad ogni battuta inserisce un nuovo accordo in una variazione continua per comprendere le incredibili sonorità della musica. Composta da Charles Gounot e J.S. Bach

SAMBA DE UMA NOTA SO
Samba e jazz due generi musicali che si completano splendidamente, questo brano può sembrare semplice perché la melodia è composta da una nota sola ma è un meraviglioso mix di ritmo e armonia.

NESSUN DORMA
Un arrangiamento per chitarra elettrica e orchestra in un crescendo sempre più importante con gran finale composta da Giacomo Puccini

GREENSLEEVES
Percussioni, contrabbasso, chitarra classica e un pensiero alla storia di questo pezzo del 600 circa. Una melodia che è stata tramandata per via orale o manoscritta della tradizione inglese. Questo brano lento mette in risalto una melodia cantabile e ricca di pathos.

JEUX INTERDITS
Un classico della chitarra ma è anche il mio primo brano che mi ha fatto comprendere i mille suoni che si possono fare con questo magnifico strumento.

link allo STORE:  REUNION27 Isola blu  |  REUNION27 Dentro me

Descrizione Album:
Nato nel 2017 il progetto Reunion27 riprende dei brani composti negli anni 90 divisi in due album: "Isola blu" e "Dentro me".

Note Album:
Molteplici esperienze musicali hanno influito sulla creazione di un progetto che può essere definito "classical crossover" con armonie melodiche e dinamiche orchestrali.
Nel progetto Reunion27 i testi toccano argomenti delicati come la guerra in Bosnia, la vita nelle città o nella nostra "Isola blu" (Terra), sfiorando particolari momenti della vita come la perdita di una cara amica o semplici riflessioni "Dentro me" (Sole).
Alcuni brani sono stati tradotti o nascono in lingua "friulana" e per sottolineare la provenienza locale sono completati dalla fisarmonica di Mauro Marcuzzi.

ABSTRACT – REUNION27 Isola blu

ISOLA BLU IL CIELO DI MILANO:
All’uscita di una galleria dell’autostrada, il primo impatto di un ragazzo con la realtà di una grande città, nella luce di tutte le sue contraddizioni.

ISOLA BLU:
Il sogno di due ragazzi di trovare un posto dove vivere una vita più a misura d’uomo, meno frenetica, senza tutte le ansie e lo stress dei nostri giorni.

18.2.87 – CHEL AJAR CHE NUS PUARTE VIE:
Il rimpianto per una persona cara che non c’è più; tra i ricordi, la nostalgia, la rabbia per non comprendere l’inevitabile. ASPETTANDO LEI: Un sogno ad occhi aperti, tra la realtà e la fantasia, alla ricerca di una entità sfuggente ed eterea, sempre più vicina, anche se così lontana.

VIAGGIA:
Un viaggio immaginario per un ragazzo bloccato su una sedia a rotelle, in un misto di apparente illusione e complicata realtà, sul sentiero dei sogni.

I AINS DE LUNE:
La crisi alla metà del cammino, con la paura di aver smarrito la strada; e la speranza di un ritorno che, nonostante le difficoltà, riempie l’anima.

COME UN ANGELO:
Il lampo di uno sguardo angelico che abbaglia, ma nasconde qualcosa di diverso, un’emozione che si trasforma in un’illusione tradita.

UNE STORIE:
Un grido di pace, contro tutte le guerre, ma anche un richiamo verso un mondo che trascuri meno le emozioni più importanti, e i rapporti tra le persone.

OLTRE LA NOTTE:
Un grido di speranza in un mondo che ci propone, con troppa frequenza, brutte storie, di fame, di guerra, di sofferenza.

ABSTRACT – REUNION27 Dentro me

DENTRO ME:
La fine di una storia, due strade che si dividono: un rapporto che sembra indivisibile, resistente al logorio del tempo, di colpo non ha più un domani.

RAGAZZA DAGLI OCCHI VERDI:
Un luogo celato tra le montagne, un rifugio segreto, pieno di pace; l’illusione di una storia, che si confonde nel silenzio della neve.

SULLA PELLE:
Il risveglio dopo una lunga operazione, e il ritorno alla vita, con un brivido e un’emozione vissuti in una continua alternanza tra il sogno e la realtà.

SOGNO SEGRETO:
Un grido di pace, contro tutte le guerre; un richiamo verso un mondo che trascuri meno le emozioni più importanti, e i rapporti tra le persone.

BIELE DI GNOT:
La storia di un’avventura che non si è mai realizzata; la realtà che prevale sull’illusione di una storia mai vissuta, ma solo immaginata.

18.2.87 – QUEL VENTO CHE CI PORTA VIA:
Il rimpianto per una persona cara che non c’è più; tra i ricordi, la nostalgia, la rabbia per non comprendere l’inevitabile.

GLI ANNI DELLA LUNA:
La crisi alla metà del cammino, con la paura di aver smarrito la strada; e la speranza di un ritorno che, nonostante le difficoltà, riempie l’anima.

NEL BUIO:
Un grido che squarcia il buio, nella speranza di riuscire a cambiare un destino che sembra ormai scritto, definito, ineluttabile, e senza ritorno.

IL TEMPO CHE VA:
Una riflessione sul passare del tempo, e su come il tempo stesso non riesca a guarire le ferite lasciate da un rapporto arrivato alla sua conclusione.

PERFORMERS
Fabrizio Ferroli
Chitarra classica, acustica ed elettrica, pianoforte e virtual instruments, sound designer;
Stefano Orso
Singer and vocalist, voice arrangement.
WRITERS
Daniele Ferroli (songwriter); Marco Orso (author).

English version

Album Description:
Born in 2017, the Reunion27 project incorporates pieces composed in the 90s, divided into two albums: "Isola blu" and "Dentro me"

link to the store

Descrizione Album:
Il progetto "The Origin" nasce in seguito alla pubblicazione del singolo "Wazzanga" il 30 gennaio 2018 che è stato la scintilla iniziale e contiene brani in versione "Rock Opera" con una melodia a tratti dolce ma anche rock e un po' pazza con elementi classici e jazz.

Note Album:
Tutti i pezzi partono da una struttura classica e si sviluppano con variazioni sul tema in una sequenza sempre più ricca di strumenti musicali interpretati con chitarra elettrica e classica e tastiere e strumenti virtuali. I primi tre pezzi sono una rielaborazione di alcuni brani presenti nell'album "Words that matter" degli FZF.
"Serenely" ha il suo punto forte nella melodia con alcuni piccoli virtuosismi.
"First love" è una sonata per chitarra, viola e contrabasso che diventa rock nel finale.
"In the wood" è un viaggio alla scoperta di un mondo nascosto proprio come quando entri in una foresta e scopri gli animali; le parti soliste sembrano pazze e ammiccano al jazz rock.
Ultimo il brano "Wazzanga" con una rielaborazione del suono rispetto la sua versione originale.

English version

Album Description:
"The Origin" project was born with the single "Wazzanga" released on 30th January 2018, to which were added three more tracks with a particular "rock opera" version of the FZF "Words that matter" album.

Album Notes:
All the pieces start from a classical structure and develop with variations on the theme in an increasingly rich sequence of musical instruments interpreted with electric and classical guitar and keyboards and virtual instruments. The first three pieces are a reworking of some of the songs in the FZF "Words That Matter" album.
"Serenely" has its strong point in the melody with some little virtuosities.
"First love" is a sonata for guitar, viola and contrabasso that becomes rock in the final.
"In the wood" is a journey to discover a hidden world just like when you enter a forest and discover the animals; the solo parts seem crazy and wink at jazz rock.
Last the song "Wazzanga" which is the single released on January 30, 2018 and which was the initial spark of the project, the sound was reworked compared to its original version.

link to the store

Descrizione Album:
Un pezzo di musica rock jazz che è nato 40 anni fa e che finalmente vede la luce.

Note Album:
La musica è l'origine della mia vita, l'arte è sempre stata di casa nella mia famiglia, questa canzone mescola vari generi e suoni particolari un po 'pazzi.

English version

Album Description:
A jazz rock music piece that was born 40 years ago and finally sees the light.

Album Notes:
Music is the origin of my life, art has always been at home in my family, this song mixes various genres and particular sounds a bit crazy.

link to the store

Descrizione Album:
Musica ritmica orecchiabile utilizzata per coreografie con bambini che iniziano la danza classica.
Nei titoli puoi intuire la scena con l'interprete principale.

Note Album:
Un disco per ricordare ed emozionare con suoni neoclassici.
Nei pezzi sono state utilizzate solo chitarre classiche ed elettriche combinate con strumenti virtuali e percussioni.

English version

Album Description:
Rhythmic and catchy music used for choreographies with children who start classical dance. In the titles you can see the scene with the main interpreter.

Album Notes:
A disk to remember and thrill with neo-classical sounds. Only classic and electric guitars combined with virtual instruments and percussion were used.

link to the store

Descrizione Album:
Da un incontro casuale tra due persone nel 2009, in circostanze molto ma molto "straordinarie", nascono gli FZF che danno origine al progetto che contamine diverse esperienze musicali dal genere neoclassic al rock progressive, blues e jazz.

Note Album:

Gli FZF sono un gruppo italiano che ha origine in Friuli Venezia Giulia, la formazione è composta da tre elementi:

a) Fabrizio Ferroli, chitarra synth, tastiere, sound designer;
b) Antonio ZUBY Zuberti, chitarra, basso, tastiere, sound creative;
c) Daniele Ferroli, batteria, percussioni, composer creative.
Il nome del gruppo è nato dalle iniziali del cognome dei membri.
Il primo album "WORDS THAT MATTER" cerca di esprimere un sentimento o emozione che a volte non è necessario trasmettere tramite le parole come avviene quando si suona assieme ad un'altra persona o gruppo, qui nasce il contrasto tra le parole che contano e quelle che non vengono dette in una canzone.

Segue la descrizione delle canzoni all'interno di WORDS THAT MATTER:
1. Ai Tempi della Scuola: loop temporali che guardano a momenti indimenticabili di un percorso, che contiene una frase tradotta in un suono che simula altre lingue.
2. Eclipsx: come una eclisse, suoni trascendentali e atmosfere underground anni '70 in una sequenza che esplora vie non comuni.
3. Booh: è una sfida che inizia gradualmente e finisce in un rock vivo.
4. In the Wood: un viaggio nel bosco, incontri ravvicinati con piccoli e grandi esseri in una sequenza di sonorità classiche.
5. Cyberteknoclassic: tre mondi uniti in un percorso spaziale musicale.
6. Serenely: nasce classica, il raggiungimento di un momento di pace è la meta del proprio viaggio.
7. First Love: il primo amore "la chitarra" in una versione che mescola stili e sonorità .

English version

FZF are an Italian band formed in Friuli Venezia Giulia.
From a casual encounter between two people, in very "extraordinary" circumstances, FZF formed in 2009 and started a project that mixes various genres such as neoclassical, progressive rock, blues and jazz.

Album Notes:
Words that Matter tries to express a feeling or emotion that sometimes can't be transmitted through words as it happens when playing with another person or group and it shows the contrast between the words that matter and those that don't.

  1. Ai Tempi della Scuola - Radio Edit 03:39
    Temporal loops that stare back at unforgettable moments of a journey which contains a sentence rendered in a sound that mimics other languages.
  2. Eclipsx 05:16
    As an eclipse, a sequence of transcendent sounds and underground atmospheres of the 70s probing uncommon routes
  3. Booh 05:07
    A challenge that gradually turns into full rock.
  4. In the Wood 05:56
    A trip in the wood, close encounters with small and big beings in a series of classical sonorities.
  5. Cyberteknoclassic 08:03
    Three worlds blending in a space musical journey.
  6. Serenely 06:56
    Originally a classical piece, achieving a moment of peace is the goal of everyone's journey.
  7. First Love 04:57
    First love: "the guitar" as a feeling that mixes different styles and sounds.
  8. Ai Tempi della Scuola 10:42
    Temporal loops that stare back at unforgettable moments of a journey which contains a sentence rendered in a sound that mimics other languages.